Una, due, tre… scommesse!

Scopri con noi trucchi e pronostici per vincere con le scommesse sportive online
I BONUS OGGI: 250€ WILLIAM HILL, 75€ UNIBET, 10+200€ EUROBET

Il ritorno… della befana

Di Gianluca Mento

Salve a tutti, carissimi lettori.

EurobetL’arrivo della befana porta con sé tantissimi match interessanti nel panorama calcistico internazionale, tuttavia ci concentreremo sulle vicende di casa nostra, ponendo l’attenzione sulla Serie A, spesso bistrattata e indicata come campionato di rilevanza inferiore rispetto alla Premier inglese o alla Liga spagnola.

In questa stagione stiamo assistendo a una lotta avvincente tra diverse formazioni che inseguono il sogno scudetto e tra quelle che invece vorrebbero occupare le posizioni immediatamente successive utili a ottenere il pass per l’Europa che conta, Champions League ed Europa League.

Per gli amanti del calcio e per tutti i supporters, una fortuna, giacché le ultime annate erano spesso caratterizzate dal dominio incontrastato della Vecchia Signora, quella Juventus spesso odiata dagli avversari ma che ha rappresentato il nostro calcio in Europa senza mai sfigurare e anzi, per ben due volte, sfiorando l’impresa importantissima di conquistare la coppa dalle grandi orecchie, simbolo del predominio europeo, vedendosela sfuggire però a vantaggio di formazioni molto blasonate e forse più attrezzate come Barcelona e Real Madrid.

Le partite di giornata

Cagliari Juventus

I bianconeri saranno di scena a Cagliari, nel posticipo della prima giornata di ritorno, reduci dal convincente successo nel derby di coppa Italia contro il Torino, certamente da favoriti vorranno far proprio i tre punti ma i padroni di casa venderanno cara la pelle avendo una posizione di classifica non proprio rosea.

Il match di cartello

Napoli Verona

Il match forse più importante di questo week end è quello che si giocherà al San Paolo tra Napoli e Verona, i Partenopei consci della propria forza e soprattutto vogliosi di riscattarsi dopo la debacle infrasettimanale nell’incontro di coppa contro l’Atalanta, cercheranno di imporre fin da subito il proprio gioco così da poter portare a casa la vittoria che permetterebbe di mantenere il primato in classifica, soprattutto alla luce del fatto che vincere lo scudetto rimane l’obiettivo stagionale più prestigioso se pur difficile da raggiungere vista la scarsa importanza che la società campana attribuisce all’Europa League.

Le inseguitrici

Il giocatore, Dostoevskij - Gioco d'azzardoLa terza forza del campionato, l’Inter, giocherà al Franchi, contro una Fiorentina a caccia di punti utili a centrare il sogno Champions League; I nerazzurri nelle ultime partite disputate hanno raccolto certamente molto meno di quanto si aspettavano, perdendo rispettivamente con squadre sulla carta più abbordabili come Udinese, Sassuolo e pareggiando contro la Lazio, per cui vorranno vincere per continuare a sognare il tricolore.

Altri due incontri importanti sono Roma – Atalanta e Spal – Lazio, le due formazioni capitoline ambiscono ad alte posizioni di classifica ed essendo entrambe reduci da una prima parte di stagione ad alti livelli vogliono confermarsi, impegno certamente più agevole quello dei biancocelesti, anche se a Ferrara non sarà semplice portar via il bottino pieno contro una squadra che lotta per non retrocedere e giocherà con il coltello tra i denti alla ricerca dei punti salvezza.

I giallorossi della lupa invece avranno una sfida sulla carta più ostica, infatti, i bergamaschi nerazzurri ormai non rappresentano certamente una sorpresa del nostro campionato e stanno dimostrando gara dopo gara di meritare il posto che occupano in classifica, potendo contare sull’apporto di calciatori funzionali e forti come il Papu Gomez e molti giovani che si stanno mettendo in luce con prestazioni da applausi, uno su tutti Bryan Cristante, giovane di belle speranze troppo facilmente lasciato andare dal Milan e che ora dalle parti di Milanello molti rimpiangono.

La sorpresa

Scorrendo la classifica troviamo la Sampdoria, squadra tosta, i propri tifosi ad inizio stagione probabilmente non avrebbero mai immaginato di trovarsi al giro di boa a ridosso delle posizioni di vertice, i trenta punti guadagnati però sono frutto del lavoro di mister Giampaolo che ha trasformato un gruppo di giocatori normali, in cui spiccano solamente alcuni talenti come Alvarez e Torreira, in una squadra combattiva e coesa, che ha saputo vincere contro Milan e Juventus e meritandosi quindi la posizione che occupa attualmente in classifica. L’impegno da affrontare per i blucerchiati non sembra proibitivo ma le sorprese nel calcio sono sempre dietro l’angolo, soprattutto se il match in questione sarà giocato in un catino infuocato come il Ciro Vigorito, casa del Benevento, teatro della prima piccola impresa del club neo promosso, capace finalmente di raccogliere i primi tre punti stagionali e certamente galvanizzato da questo importante risultato.

Sogni di… metà classifica

Adesso passiamo a Torino – Bologna, incontro tra due squadre incostanti che galleggiano tranquille a metà classifica nonostante soprattutto i granata avessero in origine ambizioni diverse supportate da un organico che tra le proprie fila può contare su giocatori del calibro di Belotti, Iago Falque e Lijaic, non certo quindi gli ultimi arrivati ma che non hanno reso per come la società torinese si aspettava.

Nella parte centrale della classifica troviamo anche una nobile decaduta del calcio italiano, il Milan, delusione del campionato, soprattutto a seguito del faraonico mercato estivo che ha comportato l’esborso di oltre 200 milioni di euro che però non sono bastati a dare una sterzata decisa rispetto alle ultime stagioni; Avevano illuso gli acquisti dei vari Bonucci, Biglia, Rodriguez, Kessie’ e degli altri nuovi calciatori in rosa, colpi non prospettabili dalla tifoseria fino a qualche mese fa ma che non hanno trovato la giusta amalgama portando risultati inferiori alle attese e provocando anche un avvicendamento in panchina tra mister Montella e un idolo del popolo rossonero come Gennaro Gattuso, mossa che al momento però non ha provocato l’inversione di rotta sperata per rimettere in sesto una stagione iniziata male e che potrebbe finire peggio se la squadra non dovesse raggiungere le posizioni importanti che la società desiderava e auspicava ad inizio campionato.
I meneghini cercheranno punti importanti contro il Crotone, anche i pitagorici stanno disputando una stagione difficile e anch’essi hanno apportato modifiche rispetto all’assetto iniziale sostituendo mister Nicola con una vecchia conoscenza del nostro calcio ossia Walter Zenga, uno dei portieri più rappresentativi della nostra nazionale e che adesso vuole ripetere da allenatore gli anni di gloria vissuti calcando i campi da calcio più importanti del mondo.

Incontri sulla carta equilibrati potrebbero essere Chievo – Udinese e Genoa – Sassuolo, i veronesi e i friulani tranquilli per la propria classifica, hanno espresso un calcio gradevole a conferma dello stato di forma costante avuto finora.

Salvezza o delusione?

Tutt’altro stato d’animo invece hanno i rossoblu liguri e i neroverdi emiliani che nel girone d’andata hanno avuto un andamento altalenante che rispecchia la posizione deficitaria nella quale si trovano al momento. Il match nel quale si trovano contrapposti potrebbe in tal senso rappresentare una cartina da tornasole utile a rivelare le reali ambizioni dei due team, una tranquilla salvezza o un logorante girone di ritorno. Si spera quindi che sia una partita senza esclusione di colpi, anche se in questi casi prevale la paura di perdere e si assiste a uno spettacolo privo di emozioni.

Come detto ci sarà da divertirsi e da tifare, sperando che quest’avvincente campionato continui a regalare a tutti i tifosi spettacolo, colpi di scena e consenta agli stessi di provare sensazioni analoghe a quelle provate dai bambini quando attendono l’arrivo della befana.

 
Pubblicato in: Calcio, Pronostici • Argomento: , Top ^


Clicca qui per informarti e, se vuoi, registrarti gratis