Scommettere sul calcio con l’Asian Handicap

Non lasciatevi ingannare dal nome astruso, il concetto di scommesse Asian Handicap non è affatto difficile: è un ottimo modo per scommettere sul calcio, davvero molto semplice una volta capite le basi.

Cos’è l’Asian Handicap?

Scommettere sul calcio con l'Asian HandicapAsian Handicap è una forma di scommessa dove alla squadra percepita più debole (o perdente) viene assegnato una sorta di vantaggio in gol. Al contrario, la squadra percepita come superiore è penalizzata (o “handicappata”) con lo stesso numero di gol in un tentativo di rendere le due squadre uguali ai fini delle scommesse da proporre in gioco. L’handicap per la squadra favorita è preceduta da un segno meno (-). Il potenziale perdente ha un vantaggio assegnato a priori, quindi l’handicap per il perdente è preceduto da un più (+). Più ampio è il divario tra le due squadre, maggiore è il numero gol dato in vantaggio alla squadra più debole. Se sul campo le due squadre sono considerate approssimativamente uguali, nessun handicap è dato alle due squadre in gioco.

Come scommettere sull’Asian Handicap?

Non tutti i bookies offrono l’Asian Handicap, e in ogni caso occorre provarne più di uno per individuare il miglior prodotto Asian Handicap, quello che fa per voi. Lo staff di questo sito, www.123scommesse.it, opera con una vera batteria di conti di gioco aperti con deposito su tutti i bookmaker online: in Italia e sotto la ferrea regolamentazione AAMS, questi sono i nostri bookmaker consigliati, ma se avete la possibilità di recarvi all’estero e godervi qualche sana giocata online in pace su siti non legati al possesso di una licenza AAMS, solo tre bookmaker online in circolazione offrono scommesse sportive Asian Handicap fatte veramente come si deve, e sono questi tre siti .com: 188Bet, Bet365 e Pinnacle Sports.

 

Scommesse plus, in offerta speciale su Unibet Italia

 

Perchè scommettere con l’Asian Handicap e come vincere

  • Perchè si rischia di meno. Le probabilità sono sempre alte, le quote si alzano, e quindi c’è bisogno di meno partite “giuste” per essere in profitto e chiudere la giornata di gioco con il sorriso.
  • Perchè il bookie “suggerisce”. A nostro parere, un altro vantaggio delle scommesse con Asian Handicap è che il bookmaker in genere imposta la linea, e a noi scommettitori basta solo scegliere quella giusta. Diciamo che solitamente la linea indicata dall’operatore è -1 / 2 o viceversa.

I bookmakers AAMS consigliati per scommettere l’Asian Handicap

In generale, la quantità di profitto che il bookmaker ottiene con queste scommesse è inferiore a quella che avrebbe preso su una scommessa “normale” basata su risultato finale al termine dei 90 minuti regolamentari. Detto questo, perchè non approfittarne?

I bookmakers in genere pagano sulle scommesse Asian Handicap tra il 90% e il 100% di quello che prendono dagli scommettitori, di solito più verso la parte superiore di questo gap percentuale. Se i bookmaker accettano di fare profitti molto bassi sulle scommesse Asian Handicap, noi scommettitori ci guadagnamo rischiando un po’ di meno. Questo è uno dei motivi per cui le scommesse Asian Handicap possono essere grandi scommesse, di valore.

Dove scommettere l’Asian Handicap: noi raccomandiamo, nell’ordine, William Hill, Eurobet e Unibet.

Spiegazione della scommessa Asian Handicap per i meno pratici

Questo esempio chiaro illustra bene il grande vantaggio degli Asian handicap rispetto a quelli classici.

Scommessa handicap: Spagna (-1) – Repubblica Ceca 1
Quota: 1,75 su 888 Sport

  • La Spagna vince con 2 o più gol di scarto? Andiamo alla cassa 🙂
  • La Spagna si aggiudica l’incontro di misura? Il pronostico è void e ci ritorna indietro l’intero importo puntato 😐
  • La Spagna non vince? Testa contro il muro 🙁

Praticamente, con la Spagna vincente avremmo due possibilità, la vincita o il rimborso totale della giocata (in caso di vittoria della Spagna con solo 1 gol di scarto).

Torneremo a parlare presto di scommesse Asian Handicap sul calcio, restate sintonizzati su queste pagine, non ve ne pentirete!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*